about

Giorgio Li Calzi is a trumpeter, composer and music producer. Born in Turin, Italy in 1965, Giorgio started overdubbing piano and synthesizer as a child, and in 1990 he began to study and play the trumpet.  In 1990 Giorgio also won the best European composer award at the Competition for Young Jazz Talents (RAI/Ives St. Laurent), in Rome. Then he began composing music for the theatre and dance performances. He started working for the advertising world and won the 1992 award for best Italian composer, for a FIAT jingle, in Milan. His first album as trumpet player was released in 1994, and after he has produced other 9 albums until today. In 2003 he collaborated with Wolfgang Flür, historical member of Kraftwerk, who sampled some tracks from the rough mix of “Sweet home with Elena dancing” (from Giorgio’s “Tech-set” album, out in 2004) and who did “I was a robot”, vinyl single (enclosed in 2015 in the Wolfgang Flür album Eloquence) and title of his autobiography. In 2003 Giorgio collaborated with Lenine, Brazilian singer-songwriter: he recorded voice and guitar in a Giorgio’s cover of Janis Joplin Mercedes Benz. Both Wolfgang Flür and Lenine are guests on Giorgio’s 2004 “Tech-Set” album.  In 2007 Giorgio arranged his first work as theatrical-visual director – Giorgio Li Calzi Lectio Organica I: Dracula. In December 2008 he composed a new electronic score to “Aleksandr Nevskij”, the masterpiece by Sergej Ejzenštejn, produced by Museo Nazionale del Cinema, Torino and Russkij Mir Torino. His album Organum (2011 Fonosintesi) features Marconi Union, Hayley Alker, Thomas Leer, Douglas Benford aka si-cut.db, Retina.it. Always interested in electronic music, he experiments new electronic sound forms with his trumpet, together with the collective Audio Hacklab, playing with musicians and hackers based in Turin, as Kinetik Laboratories, Pugile, Eniac, Motor. His most recent album is ITALIANI, (2013) feat. Gian Luigi Carlone and Johnson Righeira. He’s the artistic director of the festival CHAMOISic, arranged with Associazione Insieme a Chamois, in Chamois, Matterhorn valley, the only village in Italy reachable by cableway.

Giorgio Li Calzi, compositore, trombettista e produttore musicale. Suona e registra piano e sintetizzatore fin da bambino, dalla fine degli anni ’80 produce musica per jingles, teatro e balletto, e nel 1990 inizia a suonare la tromba. Sin dai primi dischi come trombettista (dal 1994), grazie al background musicale precedente, lavora sull’estetica del jazz, trasformando canzoni, sigle televisive e musiche da film in jazz e in un territorio musicale legato all’improvvisazione. Ad esempio fa diventare jazz standard nel 1996 “Le avventure di Pinocchio” di Fiorenzo Carpi (dal CD “La nuit américaine”, con Franco D’Andrea, Nicola Muresu, Alessandro Minetto), aprendo la strada a molti altri jazzisti italiani. Dal 1994 realizza nove cd a suo nome ed un dvd. Suona e registra con musicisti internazionali come la rockstar brasiliana Lenine, lo storico membro dei Kraftwerk Wolfgang Flür, maestri della nuova scena elettronica come Douglas Benford (UK), Retina.it (I), Marconi Union (UK), (ospiti nell’album del 2011 Organum), cantanti come Thomas Leer, Mamady Koyatè, Elena Roggero e Tiziana Ghiglioni, il fuoriclasse del canto armonico hoomi, Hosoo (Repubblica Mongola), e ancora grandi musicisti dall’Egitto, Libano, Costa d’Avorio, Senegal, Brasile: ospiti che inserisce nei suoi gruppi e nei suoi album, e con cui crea uno scambio di culture musicali. Nel 2003 Wolfgang Flür, dopo aver ascoltato i provini dell’album Tech-Set (2004), campiona e usa la traccia “Sweet home with Elena dancing” nel suo pezzo “I was a robot”, titolo anche della sua autobiografia con i Kraftwerk. Nel 1999 vince a Livorno insieme a Johnson Righeira il Premio Ciampi (e ancora nel 2005 con la cantante Lalli). Dal 2006 intensifica l’attività musicale dal vivo legata al teatro, sonorizzando con tromba e computer, reading e lavori di Andrea Bajani, Giuseppe Culicchia, Fabio Geda, Massimo Carlotto, Tiziano Scarpa, Elena Canone, Oliviero Corbetta, Mario Brusa, Michele Di Mauro, Massimo Giovara, Alessandro Haber, Banda Osiris. Il suo ultimo album uscito nel 2013 si chiama ITALIANI, prodotto insieme a Gian Luigi Carlone e Johnson Righeira. Il suo ultimo progetto si chiama “Solaris”, insieme al violoncellista Manuel Zigante, già membro del Quartetto d’Archi di Torino. Da sempre legato alla musica elettronica e di carattere innovativo, sperimenta nuove forme di suono elettroacustico legate alla tromba insieme al collettivo Audio Hack Lab, suonando con musicisti e hacker di Torino come Kinetik Laboratories, Eniac, Pugile, Motor. Con l’associazione “Insieme a Chamois” dirige il festival CHAMOISic, a Chamois, nella valle del Cervino, unico comune italiano raggiungibile tramite funivia in cui le auto non possono circolare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...